10 luglio 1976 – 10 luglio 2017

Immagine

Annunci

DIOSSINA: LE VERITA’ EVIDENTI

21-ilpiccolo_chimico

QUI I RISULTATI (CARICATI DAL COMUNE DI SEVESO ) DELLA CARATTERIZZAZIONE

Comunicato del Coordinamento No Pedemontana sui risultati della caratterizzazione dei terreni sul tracciato di Pedemontana nelle aree inquinate dalla diossina

DIOSSINA: LE VERITA’ EVIDENTI
Apprendiamo attraverso il Comunicato stampa congiunto dei Sindaci di Barlassina, Seveso, Cesano Maderno, Bovisio Masciago e Desio, che sono stati comunicati da Società Pedemontana i risultati del piano di caratterizzazione eseguito tra maggio e giugno nelle aree interessate dal tracciato previsto per l’Autostrada.
Leggendo il comunicato degli Amministratori sembrano confermate le aspettative più preoccupanti. Nei campioni prelevati nella ex Zona B il 40% presenta superamenti della soglia di rischio prevista per legge; alcuni superamenti addirittura sarebbero stati rilevati anche nella ex zona A (quella bonificata!!!) e nella ex zona di rispetto (quella appena sfiorata dall’inquinamento!!!). Naturalmente sarà necessario vedere in dettaglio i dati elaborati, accostandoli poi a quelli delle precedenti campagne di indagine. Ma già ora si possono trarre alcune conclusioni.
Questa caratterizzazione conferma quello che tutti sanno da sempre: la zona interessata dal passaggio di Pedemontana è piena di diossina, eredità del “disastro ICMESA del 1976. Siamo messi una volta di più di fronte alla fragilità del nostro territorio e alla necessità di tutelarlo, insieme alla nostra salute. Questa tutela deve essere la priorità, e non una Autostrada insostenibile (da tutti i punti di vista, ambientale e finanziario) e che invece VA FERMATA.
Per una amara coincidenza, nella stessa settimana della comunicazione dei dati sulla persistente presenza di diossina nei nostri territori, è previsto il Convegno del 20 e 21 ottobre presso la FLA dal titolo “Resilienza e rischio nei 40 anni di Seveso” perfetta conclusione di un ciclo di iniziative commemorative (Seveso + 40) imperniate sulla “resilienza” (termine quanto mai di moda) e sulla retorica della “rinascita della comunità” e del recupero ambientale. Una narrazione che ha edulcorato e ripulito il passato e si propone di rassicurare per il futuro ma che si scontra con i dati di realtà.
Ed è sconcertante ma in fondo indicativo, che ad officiare il secondo giorno del convegno intervenga quel Raffaele Cattaneo di cui molti a Seveso – e negli altri comuni colpiti dall’inquinamento -, ricordano le performances in materia di rischio diossina: dalle dichiarazioni alla TV Svizzera nel 2013 all’intervento presso la il Comitato delle Regioni presso l’Unione Europea a Bruxelles, nel giugno scorso (“ha fatto più danni l’allarmismo della diossina”).
Il problema diossina non è stato risolto veramente ma soltanto sminuito. Oggi ne abbiamo l’ennesima conferma.
Chiediamo alle Amministrazioni locali non solo di rendere disponibili ma di divulgare al più presto i dati della caratterizzazione, non per una procedurale “trasparenza” ma per l’assoluto e inviolabile diritto della popolazione a conoscere la situazione reale.
Chiediamo inoltre alle Amministrazioni di prendere atto una volta di più che l’unico modo per tutelare territorio e cittadini – per il problema diossina e non solo – è farla finita con questo inutile e dannoso progetto di Autostrada.
Si fermino per sempre i lavori di Pedemontana e si realizzino quanto prima un’ indagine su tutta l’area inquinata e un piano di messa in sicurezza definitivo del territorio a tutela della salute di tutti noi.
Coordinamento no pedemontana 19/10/2016

9 LUGLIO ORE 21 INCONTRO CON DANIELE BIACCHESSI: A SEGUIRE FIACCOLATA PER LE STRADE DI SEVESO

manifSABATO 9 LUGLIO 2016 TORNIAMO AL MURO DELL’ICMESA con Daniele Biacchessi e “LA FABBRICA DEI PROFUMI“
e a seguire
RICORDARE/DENUNCIARE – FIACCOLATA TRA L’ICMESA E LE VIE DI SEVESO

Dopo la bella, partecipata e intensa serata del 4 luglio con lo spettacolo di Massimilano Vergani ,DIOSSINA 2.0 torniamo al muro ICMESA
il 9 LUGLIO ALLE ore 21.00 Incontro con Daniele Biacchessi autore del libro LA FABBRICA DEI PROFUMI che è stato ristampato in occasione del 40esimo del disastro.
A SEGUIRE (indicativamente dopo le 22.00)
partiremo con la fiaccolata per riportare nelle strade la Storia, dal disastro del luglio 1976 alla minaccia dei cantieri di Pedemontana. Non celebriamo un evento del passato ma un disastro che continua da quarant’anni, con la diossina in gran parte lasciata dov’era, con le mezze verità e le tante menzogne. Anche in questi giorni dai vertici delle istituzioni regionali abbiamo dovuto sentire affermare che “l’’allarmismo, come si scoprì più tardi, dati alla mano, fece più danni della diossina”. Una falsificazione – smentita dai dati scientifici – sulla storia dei decenni scorsi e una negazione dei rischi attuali utile per chi vuole a tutti i costi imporci l’assurda autostrada Pedemontana. E soprattutto un insulto alla storia di noi tutti.
Per questo invitiamo tutti a partecipare alla fiaccolata di sabato.

Coordinamento No Pedemontana

Il Coordinamento No Pedemontana è un soggetto plurale, democratico aperto che si rivolge a tutte le persone, indipendentemente dalle loro opinioni, dalla loro cultura, dalla loro convinzione religiosa o dalla provenienza geografica e da ogni altra caratteristica personale: proprio per questo è incompatibile con ideologie razziste, xenofobe e fasciste.